REFERENDUM COSTITUZIONALE DEL 29 MARZO 2020 " SOSPESO"

02/02/2020

Referendum Costituzionale del 29 marzo 2020
SOSPESO Referendum Costituzionale 29 marzo 2020
IL REFERENDUM E' STATO SOSPESO. Il Consiglio dei Ministri ha deciso di proporre al Presidente della Repubblica la revoca del D.P.R. 28 gennaio 2020, con il quale è stato indetto il referendum popolare confermativo. Le procedure referendarie vengono quindi sospese, per riprendere quando sarà fissata la nuova data del referendum.

E’ stato indetto per domenica 29 marzo 2020 il referendum popolare confermativo del testo della legge costituzionale in materia di riduzione del numero dei parlamentari con il seguente quesito: <<Approvate il testo della legge costituzionale concernente “Modifiche agli articoli 56, 57 e 59 della Costituzione in materia di riduzione del numero dei parlamentari”, approvato dal Parlamento e pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana – Serie generale – n. 240 del 12 ottobre 2019>>

Le operazioni di voto si svolgeranno dalle ore 07:00 alle 23:00 

I residenti all’estero
potranno richiedere la possibilità di votare in Italia facendo pervenire l’allegato modulo al Consolato di competenza entro il prossimo 08 FEBBRAIO 2020.

Gli elettori temporaneamente residenti all’estero,
che per motivi di lavoro, studio o cure mediche si trovino temporaneamente all'estero per un periodo di almeno 3 mesi nel quale ricade la data di svolgimento della consultazione, hanno la facoltà di avvalersi del voto per corrispondenza. Tale facoltà è estesa anche ai familiari conviventi. Per esprimere l’opzione, gli interessati dovranno far pervenire all’ufficio Elettorale del Comune di residenza entro il 26  FEBBRAIO p. v., tempo utile per l'immediata comunicazione al Ministero dell'Interno. L'opzione dovrà pervenire al Comune per telefax, per posta elettronica anche non certificata, oppure potrà essere recapitata a mano anche da persona diversa dall'interessato all’Ufficio Elettorale del Comune di residenza
Il modulo di domanda è disponibile sul sito istituzionale, dove dovrà essere compilato e firmato, unitamente a una copia del documento di identità.
Contatti:
Telefax : 0971/921921
Posta elettronica non certificata ufficio elettorale : teresa.tempone@comune.calvello.pz.it
Posta elettronica certificata ufficio elettorale: elettoralecomunecalvello@pec.it
Posta elettronica certificata istituzionale : comunecalvello@cert.ruparbasilicata.it
 

AVVISO
Referendum del 29 Marzo 2020: Assegnazione spazi di affissione per la propaganda elettorale
In occasione delle consultazioni referendarie, ai sensi dell’art. 52 della Legge 25 maggio 1970, n. 352 e s.m.i., l’assegnazione degli spazi di affissione elettorale è destinata ai partiti o gruppi politici rappresentati in Parlamento nonche' ai comitati promotori del referendum. (vedi circolare del Ministero dell'Interno n. 9/2020 in allegato)

 I soggetti in questione dovranno presentare istanza di assegnazione al Comune entro il 24 Febbraio 2020 (34° giorno antecedente quello di votazione).

Le relative istanze possono essere trasmesse al Comune con posta ordinaria (purchè pervengano entro il 24 febbraio) , posta elettronica, posta elettronica certificata (PEC) o anche consegnate a mano presso l'Ufficio Elettorale – corso Torino 11 – 1° piano sala 112) .
Le domande prodotte dai partiti o gruppi politici presenti in Parlamento dovranno essere sottoscritte dai rispettivi organi nazionali o parlamentari o dai rispettivi organi regionali, provinciali o comunali.
Le domande provenienti dai comitati promotori del referendum dovranno essere sottoscritte da almeno uno dei promotori stessi.
Le istanze potranno essere sottoscritte anche da persone delegate da parte di uno degli anzidetti soggetti abilitati, purché corredate del relativo atto di delega.
Nessuna autenticazione è richiesta per la sottoscrizione delle domande o delle deleghe.

Le relative istanze possono essere trasmesse al Comune con posta ordinaria (purchè pervengano entro il 24 febbraio 2020), posta elettronica (elettoralecomunecalvello@pec.it, posta elettronica certificata PEC (comunecalvello@cert.ruparbasilicata.it), a mezzo fax (0971/921921) o anche consegnate a mano presso l'Ufficio Elettorale – Piazza Falcone n.1 - 85010 Calvello (PZ).

Referendum costituzionale del prossimo 29 marzo 2020, informazioni utili in merito al voto a domicilio per gli elettori affetti da gravi infermità che ne rendano impossibile l’allontanamento dall’abitazione.

Gli elettori affetti da gravissime infermità, tali che l’allontanamento dall’abitazione in cui dimorano risulti impossibile, anche con l’ausilio del servizio di trasporto pubblico organizzato per portatori di handicap, e gli elettori affetti da gravi infermità che si trovino in condizioni di dipendenza continuativa e vitale da apparecchiature elettromedicali, tali da impedirne l’allontanamento dall’abitazione in cui dimorano, sono ammessi al voto nelle predette dimore.

Per poter fruire di detta opportunità, è necessario far pervenire – al sindaco del comune nelle cui liste l’elettore risulta iscritto, nel periodo intercorrente tra il quarantesimo e il ventesimo giorno antecedente la data della votazione – la seguente documentazione: una dichiarazione, in carta libera, attestante la volontà di esprimere il voto presso l’abitazione in cui dimorano e recante l’indicazione dell’indirizzo completo di questa, allegandovi copia della tessera elettorale, un certificato rilasciato dal funzionario medico designato dalla ASL, in data non anteriore al quarantacinquesimo giorno antecedente la data della votazione che attesti l’esistenza delle condizioni di infermità (di cui in premessa), con prognosi di almeno sessanta giorni decorrenti dalla data di rilascio del certificato, ovvero delle condizioni della dipendenza continuativa e vitale da apparecchiature elettromedicali.



Allegati