DURC

Il Documento Unico di Regolarità Contributiva (DURC) è un certificato che attesta, contestualmente, la regolarità di un operatore economico in merito agli adempimenti nei confronti di INPS, INAIL e Casse edili.
In particolare, le amministrazioni aggiudicatrici sono obbligate all'acquisizione del DURC in corso di validità per:
- la verifica della dichiarazione sostitutiva in ordine all'assenza di "violazioni gravi, definitivamente accertate, alle norme in materia di contributi previdenziali e assistenziali";
- l'aggiudicazione del contratto;
- la stipula dello stesso;
- il pagamento degli stati avanzamento lavori o delle prestazioni relative a servizi e forniture;
- i certificati di collaudo, di regolare esecuzione, di verifica di conformità, nonché l'attestazione di regolare esecuzione e il pagamento del saldo finale.

Per i soli contratti di forniture e servizi fino a € 20.000 stipulati con la pubblica amministrazione e con le società in house è possibile per i contraenti produrre una dichiarazione sostitutiva, in luogo del Documento Unico di Regolarità Contributiva (art. 4, comma 14bis del D.L. n. 70/2011, convertito con Legge n. 106/2011).
All'autocertificazione deve essere allegata una copia del documento d'identità del soggetto che la sottoscrive.
In allegato un modello utilizzabile per l'autocertifcazione

Per completezza, è da segnalare che lo stesso art.4, comma 14-bis del D.L. n.70/2011 prevede che le amministrazioni procedenti siano tenute ad effettuare controlli periodici sulla veridicità delle dichiarazioni sostitutive.